Sei qui

Recupero crediti: il condominio ha l’onere di attivarsi in giudizio

Il condomino, a cui sia ingiunto dal fornitore di pagare l’intero debito condominiale, ha l’onere di attivarsi in giudizio per indicare la misura della sua partecipazione alle spese comuni e ottenere quindi la riduzione dell’importo richiesto. Infatti, ferma restando la natura parziaria delle cosiddette obbligazioni condominiali esterne, non si può imporre al creditore l’onere di individuare e indicare nel precetto... Leggi

Mattone: cosa comprare nel mondo con 500 mila euro (Milano e Roma tra le metropoli meno care)

E’ difficile da far credere a chi cerca casa ma, se si guarda al contesto internazionale, i valori immobiliari di Milano e di Roma sono relativamente bassi. Da un’analisi sui prezzi immobiliari nelle aree centrali (quelle dove è più agevole effettuare un confronto su standard omogenei) delle principali città del mondo, condotto sul data base di Global property guide, emerge... Leggi

L’aria di casa è inquinata, ripulirla riduce anche lo stress

Uno studio condotto a Shanghai dimostra che la qualità di quello che respiriamo al chiuso ha un impatto importante su ormoni e infiammazioni. PurificatoriKan — scrive il Corriere.it — ha fornito ai partecipanti dello studio purificatori da installare a casa e, dopo 24 ore di uso di questi strumenti (che riuscivano a tagliare dell’82 per cento il particolato domestico), l’esposizione alle... Leggi

Ravenna, firmato l’accordo sui contratti a canone concordato

Revisione delle tabelle di contrattazione, con minimi e massimi in calo; possibilita’ di affitto a canone concordato anche di una porzione dell’immobile. Sono alcune delle novita’ del nuovo accordo per i contratti di tipo concordato applicabili nel Comune di Ravenna, siglato dalle rappresentanze sindacali provinciali dei proprietari immobiliari e degli inquilini. Oltre a una revisione delle tabelle di contrattazione, appunto... Leggi

Per gas e luce bollette più care

Sorpresa amara per 24 milioni di famiglie italiane: dal primo ottobre sono partiti i rincari sulle bollette per il riscaldamento a gas e per l’energia elettrica. La decisione dell’Autorità per l’energia non ha convinto soprattutto perché l’aumento del 2,8% del gas resterà valido per il periodo di maggiore utilizzo: i mesi invernali. Il taglio dello 0,7% delle tariffe elettriche avviene... Leggi