Sei qui

Roma, sfrattate 118 famiglie dopo la disdetta dell’accordo Ater-Enasarco

Sfrattati dalle case dove hanno vissuto per gli ultimi quarant’anni. E’ il destino a cui stanno andando incontro 118 famiglie del quartiere di Casal Bruciato. A loro l’Ater, che quelle case le ha da 40 anni in gestione da Enasarco, ha recapitato una lettera in cui si comunica che dovranno lasciare le abitazioni. Annunciata anche una soluzione alternativa che al momento però ancora non c’è, come ammette Franco Mazzetto, direttore di Ater: “Stiamo cercando di trovare una soluzione, abbiamo una serie di case che ci verranno riconsegnate  in tutta la città, dove pensiamo di collocare la metà delle famiglie di Casal Bruciato. L’altra metà invece risulta occupante abusiva, uno status che risolveranno poi con il proprietario degli immobili”. I sindacati degli inquilini sono sul piede di guerra e da giorni tengono riunioni con gli inquilini per intraprendere i percorsi di lotta adeguati.

PORTIERCASSA: PORTIERI E PROPRIETARI UN’UNICA DIFESA. UN NUOVO CONTRATTO NAZIONALE DI LAVORO CHE TUTELA LAVORATORI E DATORI DI LAVORO

 

 

 

Altri Articoli