Alloggi popolari a Milano: morosi 2 inquilini su 3

Il 64% dei residenti negli appartamenti del Comune di Milano, gestiti da Mm, non paga interamente il canone di locazione. Si tratta di 18 mila residenti su un totale di 28 mila. Lo segnala Silvia Sardone, consigliera comunale del gruppo misto. “La morosità – dichiara – ha superato i 44 milioni nel 2016, e si è attestata a 50,3 milioni nel 2018”. Soldi che vanno a finire tra gli accantonamenti del fondo crediti di dubbia esigibilità nel bilancio di Palazzo Marino. “I numeri raccontano di mancate entrate che non solo scavano una voragine nei conti del Comune, ma impediscono a Mm di disporre dei fondi necessari per la manutenzione e la riqualificazione dei caseggiati popolari”, commenta la consigliera. E all’ordine del giorno le lamentele su riscaldamenti a singhiozzo, acqua fredda e degrado. “Mi auguro che il Comune metta in campo adeguate strategie di recupero dei canoni non corrisposti”, conclude Sardone. L’assessore alla casa Gabriele Rabaiotti, rispondendo a una interrogazione della Sardone, ha elencato le attività di rateizzazione messe in atto da Palazzo Marino nel 2017 e nel 2018 per recuperare le morosità dal 2003 in avanti.

 SOLO CASACONSUM PROTEGGE LA TUA SPESA E LA TUA FAMIGLIA

 

 

Altri Articoli