arriva la nuova Imu (che accorpa la Tasi), Ecco cosa cambia nel 2020

Nella Legge di Bilancio è prevista una riforma delle imposte sulla casa, ma non aumenteranno le aliquote perché sarà a parità di gettito. Sparisce così la Tasi, che alla fine era solo un doppione dell’Imu — scrive il Corriere.it — mentre la nuova Imu accorperà i due tributi. L’aliquota dunque rimane la stessa (pari all’8,6 per mille) che i sindaci potranno portare fino al 10,6 per mille (valore massimo) o azzerarla del tutto. Per il 2020 i Comuni avranno la possibilità (già in atto dal 2015 a Milano e Roma) di aggiungere uno 0,8. In attesa delle decisioni dei sindaci, la prima rata Imu del 2020, con scadenza fissata a giugno, sarà pari al 50% di quanto versato nel 2019.

 DUBBI SULLE NUOVE RENDITE CATASTALI? RIVOLGITI ALL’ARPE: UN COMMERCIALISTA A TUA DISPOSIZIONE. E’ SUFFICIENTE ESSERE ISCRITTI

 

Altri Articoli