bologna, 127 alloggi per le fasce deboli “senza consumo di suolo”

La Giunta regionale dell’Emilia Romagna ha approvato la graduatoria del bando rivolto a cooperative e costruttori per la realizzazione di alloggi di housing sociale: 14 progetti si sono aggiudicati i 5 milioni di euro messi a disposizione dalla Regione per il 2019, finalizzati alla realizzazione di alloggi da realizzare senza consumo di suolo, quindi demolizione di edifici già esistenti e sperimentazione di soluzioni abitative innovative ed efficienti anche sotto il profilo energetico e sismico. In tutto 127 alloggi, destinati a giovani coppie, famiglie numerose o con un solo genitore, anziani, disabili, con un reddito medio-basso, che non posseggono i requisiti per l’assegnazione di un alloggio popolare e, allo stesso tempo, non possono permettersi l’acquisto di un’abitazione. Il contributo alle cooperative e imprese costruttrici varia da un minimo di 30.000 euro per alloggio a un massimo di 50.000 per gli interventi di recupero di vecchi edifici e di rigenerazione urbana. Cinquemila mila euro in più per alloggio saranno riconosciuti ai progetti caratterizzati da contenuti di novità e sperimentazione, come ad esempio il ‘cohousing’: una modalità abitativa costituita da appartamenti privati a cui si aggiungono spazi e servizi comuni (lavanderia, giardini, sale di ritrovo e per il tempo libero, anche aperte a usi e fruitori esterni).

 SOLO CASACONSUM PROTEGGE LA TUA SPESA E LA TUA FAMIGLIA

 

Altri Articoli