BOLOGNA, SEMPRE PIÙ POVERO CHI CERCA un ALLOGGIO ERP o un CANONE CALMIERATO o un bonus affitto

A Bologna peggiorano le condizioni economiche di chi ha fatto domanda per la casa popolare, per l’alloggio a canone calmierato e per il contributo all’affitto sul mercato privato. È quanto emerge dal report “Bologna, la domanda di casa. Una lettura delle graduatorie comunali 2018”, presentato in un convegno al Museo archeologico. “In particolare continuano a peggiorare le condizioni economiche dei piu’ giovani e dei non italiani”, ha spiegato Manuela Maggio, che ha elaborato i dati e redatto il rapporto curato dal Dipartimento di Sociologia e diritto dell’economia dell’Universita’ di Bologna. “Ci sono condizioni di bisogno attinenti al reddito e alla numerosita’ dei nuclei familiari per quanto riguarda le persone di origine straniera, mentre i nuclei unipersonali sono formati soprattutto da persone anziane di origine italiana”, ha aggiunto la sociologa. Fra i dati salienti evidenziati dalla studiosa ci sono il turnover al 2% annuale negli alloggi popolari – “una quota estremamente ridotta” – e il fatto che meno della meta’ delle domande rivolte al fondo locazioni abbia avuto una risposta concreta.

 DUBBI SULLE NUOVE RENDITE CATASTALI? RIVOLGITI ALL’ARPE: UN COMMERCIALISTA A TUA DISPOSIZIONE. E’ SUFFICIENTE ESSERE ISCRITTI

Altri Articoli