Bonus condizionatori 2019: come funziona

Chissà quanti, con l’arrivo del caldo e l’aumento delle temperature, stanno pensando a quanto sarebbe bello avere un condizionatore in casa propria, per rendere più sopportabile l’estate. Anche quest’anno sono previste detrazioni grazie al “bonus condizionatori 2019”, per far fronte alle spese. E’ una detrazione che riguarda l’imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef) e varia a seconda dei casi dal 50 al 65%. Il rimborso verrà suddiviso in 10 rate annuali sia che l’acquisto rientri nel bonus mobili sia nel caso dell’Ecobonus. Chi può usufruire degli incentivi? Possono avere delle detrazioni fiscali sui condizionatori tutti i  contribuenti che sostengono la riqualificazione energetica, sia che si tratti di una ristrutturazione vera e propria che non. L’acquisto o la sostituzione di un condizionatore permette di ottenere una detrazione del 65% per condizionatori con pompa di calore ad alta efficienza energetica che sostituiscono l’impianto di riscaldamento esistente o l’impianto di climatizzazione. Al cittadino oppure all’impresa spetta una detrazione Irpef Ires con un tetto di spesa pari a 46.154 euro. La detrazione è invece del 50% per un nuovo impianto a pompa di calore che punta al risparmio energetico e con una ristrutturazione edile, anche straordinaria. Il tetto massimo di spesa è di 96.000 euro fino al 31 dicembre 2019.

 SOLO CASACONSUM PROTEGGE LA TUA SPESA E LA TUA FAMIGLIA

 

Altri Articoli