Federproprietà: occorre vigilare sulle partecipate per evitare sprechi urbani

“Serietà e consapevolezza — afferma una nota di Federproprietà — sono necessarie nel grande settore delle partecipate (municipalizzate comprese, che più da vicino interessano il cittadino-utente): ogni volta che si stanno raggiungendo traguardi di un qualche rilievo vengono agitati problemi senza dubbio importanti, quali ad esempio la privatizzazione di Anas e Poste, ma di interesse men che marginali per il cittadino. Il quale costituisce elemento permanente di monitoraggio e controllo sugli sprechi urbani che sembrano irrimediabili in virtù di un viluppo di incroci non certo di interesse pubblico”. Per questo le associazioni che si riconoscono in Federproprietà sono chiamate ad un sostanziale contributo di vigilanza in questo settore a vari livelli.

 PROBLEMI DI CONDOMINIO? L’ARPE LI RISOLVE CON SOLI 8 EURO AL MESE. CONSULENZE TECNICHE-LEGALI-FISCALI GRATUITE PER TUTTO L’ANNO

 

Altri Articoli