Fiaip presenta emendamenti alla legge di bilancio per un mercato immobiliare a costo zero

“Rilanciare il comparto immobiliare come leva anticiclica per la crescita e lo sviluppo dell’economia del Paese è un’esigenza per tutte le forze politiche di maggioranza ed opposizione che scommettono su nuove politiche economiche espansive. Sono necessarie misure più coraggiose che possano mettere al centro un’armonizzazione fiscale nell’ambito della disciplina sui trasferimenti immobiliari e, nel contempo, siano in grado di conseguire un considerevole recupero dell’evasione fiscale, anche con un introito per le casse dello Stato, che viene stimato dalla nostra Associazione in almeno 600 milioni di euro”. A dichiaralo il presidente Fiaip, Gian Battista Baccarini, intervenendo, tra gli altri, al Senato alla conferenza stampa di Confassociazioni, nel corso della quale sono stati presentati gli emendamenti di Confassociazioni alla legge di Bilancio 2020 ed un Osservatorio nazionale sulla Spending Review alla presenza di Angelo Deiana, presidente di Confassociazioni, del vice presidente vicario, Riccardo Alemanno, di Stefano Cianciotta, presidente Osservatorio nazionale infrastrutture, Federica de Pasquale, vice presidente di Confassociazioni, e Paolo Righi, presidente di Confassociazioni immobiliare. Per favorire l’accesso alla casa, la legalità e la trasparenza del mercato, oltre ad arginare l’abusivismo nel settore Fiaip ha presentato un pacchetto di emendamenti a costo zero per le casse dello Stato, per l’armonizzazione fiscale dei trasferimenti immobiliari e il recupero dell’evasione fiscale, per un mercato immobiliare sempre più sicuro.

 PORTIERCASSA: PORTIERI E PROPRIETARI UN’UNICA DIFESA, UN NUOVO CONTRATTO NAZIONALE DI LAVORO CHE TUTELA LAVORATORI E DATORI DI LAVORO

Altri Articoli