Fuori dalla successione i conviventi che abitano nella casa del defunto

Fuori dalla dichiarazione di successione i conviventi titolari del diritto di abitazione sulla casa del defunto. Con una recente risposta a un interpello l’Agenzia delle Entrate — informa Italia Oggi — è stata chiamata a interpretare il contenuto del diritto riconosciuto dal comma 42 dell’art. 1 della legge n. 76/2016, chiarendo che quest’ultimo attribuisce al beneficiario la mera facoltà di godere del bene immobile, senza per questo attribuirgli la qualità di erede o legatario. L’Agenzia delle Entrate ha altresì chiarito che l’accertamento della stabile convivenza può essere oggetto di autocertificazione, anche nel caso in cui la stessa non risulti da alcun registro anagrafico e la convivente superstite non abbia la residenza anagrafica nella casa di proprietà del defunto.

 COLF E BADANTI: EBILCOBA TI ASSISTE, TI RIMBORSA LA MALATTIA E TI TUTELA IN TUTTE LE VERTENZE DI LAVORO. SOTTOSCRIVI IL NUOVO CONTRATTO NAZIONALE DI LAVORO INSERENDO IL CODICE E1 NEI VERSAMENTI INPS

 

Altri Articoli