IMU e Tasi: dal 2020 potranno essere pagate anche a rate

Se prima non era possibile farlo in quanto la rateazione era prevista solo per i debiti nei confronti dello Stato — scrive il sito Investireoggi.it — dall’anno prossimo sarà possibile anche per le imposte locali sulla casa. Per ottenere la rateazione il contribuente dovrà comunque dimostrare di essere in difficoltà economica. La dilazione sarà quindi un diritto e non potrà essere negata per debiti superiori a 100 euro con numero di rate che cresce in base all’importo dovuto al Comune. Posto, quindi, che dal prossimo anno anche Imu e Tasi potranno essere pagate a rate, vediamo nel dettaglio come funzione la dilazione dei pagamenti. Se il debito è superiore a 6.000 euro la rateazione non potrà essere inferiore a 36 rate, se invece il debito supera i 20.000 euro si potrà ottenere una dilazione fino a 72 rate. Tale diritto per il contribuente spetta se vengono rispettati i termini di pagamento: qualora non venissero pagate due rate consecutivamente, l’ente potrà agire chiedendo il pagamento di tutto il debito restante. La proroga al pagamento delle rate potrà essere richiesta una sola volta qualora le condizioni economiche del debitore dovessero peggiorare. Sulle somme dovute verranno applicati gli interessi di mora come previsto dalla legge per i pagamenti rateali.

 SOLO CASACONSUM PROTEGGE LA TUA SPESA E LA TUA FAMIGLIA

Altri Articoli