in Puglia il 2019 iniziato con prezzi di vendita in lieve calo

Il mercato immobiliare pugliese e’ partito all’insegna di due trend differenti nei primi mesi del 2019. Secondo l’Osservatorio di Immobiliare.it, sul settore residenziale, infatti, il mondo delle compravendite ha visto i valori ancora in lieve calo mentre quello degli affitti ha registrato aumenti sia a livello regionale sia nelle singole citta’. I prezzi richiesti da chi vende casa, nel trimestre analizzato (dicembre 2018-marzo 2019), sono scesi dello 0,6%; gli affitti hanno subito un rialzo dell’1,6%. Chi intende acquistare casa in Puglia deve mettere in conto una spesa media pari a 1.395 euro al metro quadro, mentre per l’affitto si spendono 6,90 euro/mq. I due trend sono comuni a tutte le citta’ capoluogo di provincia. Sul settore delle compravendite risultano, di fatto, tutte in perdita seppur in modo diverso. Sono piu’ vicine alla stabilita’ le oscillazioni trimestrali rilevate a Bari e Lecce, rispettivamente -0,3% e -0,5%. Il capoluogo di regione e’ la citta’ piu’ cara in assoluto, dove si spendono in media 1.918 euro/mq mentre a Lecce il prezzo si e’ fermato a 1.184 euro/mq. Opposto l’andamento dei canoni di locazione: seppur a piu’ velocita’, tutte le citta’ pugliesi risultano in ripresa per quanto riguarda i costi degli affitti. Come nel caso delle vendite, anche per gli affitti Bari stacca tutte per i suoi valori medi, superiori agli 8,5 euro al metro quadro.

 CONTRATTO COLLETTIVO COLF E BADANTI: CHIEDI CONSIGLIO A EBILCOBA, SOTTOSCRIVI IL NUOVO CONTRATTO NAZIONALE DI LAVORO INSERENDO IL CODICE E1 NEI VERSAMENTI INPS

Altri Articoli