in SICILIA il 2018 è partito CON PREZZI STABILI

Nel primo trimestre 2018 – secondo uno studio di Immobiliare.it – i prezzi richiesti per le compravendite e per le locazioni, in Sicilia, hanno mostrato una sostanziale stabilita’, soprattutto per il settore delle vendite, reduce da un anno in forte perdita. L’oscillazione per quanto riguarda i prezzi medi degli immobili in vendita si ferma al -0,5% e ancora piu’ contenuta e’ quella dei canoni d’affitto, -0,1% a livello regionale nel primo trimestre dell’anno. Il prezzo medio richiesto da chi vende un’abitazione in Sicilia, a marzo 2018, e’ stato pari a 1.306 euro al metro quadro, contro i 1.583 del Sud Italia. Sul fronte affitti invece la distanza con la media del Sud diminuisce: i canoni della regione sono di 6,07 euro/mq e 6,56 quelli richiesti in media nelle regioni del Sud Italia. Enna e’ il capoluogo che nel primo trimestre 2018 vanta l’andamento migliore dei prezzi per le compravendite: +2,2%. Al contrario, Ragusa si aggiudica il primato negativo in questo settore di mercato con prezzi in calo del 2,3%. E se Caltanissetta con 894 euro al mq e’ la citta’ piu’ economica in cui comprare casa in regione, Palermo e’ la piu’ cara (1.433 euro/mq) e l’unica insieme a Catania (1.393 euro/mq) a superare la media regionale.

 CONTRATTO COLLETTIVO COLF E BADANTI: CHIEDI CONSIGLIO A EBILCOBA, SOTTOSCRIVI IL NUOVO CONTRATTO NAZIONALE DI LAVORO INSERENDO IL CODICE E1 NEI VERSAMENTI INPS

 

 

Altri Articoli