La Cassazione: Ici e Imu possono essere pagate anche dal conduttore dell’immobile

Ici e Imu possono essere pagate anche dal conduttore dell’immobile se questo obbligo è previsto nel contratto di locazione. La clausola contrattuale che impone all’affittuario di pagare le imposte locali non si pone in contrasto con il principio di capacità contributiva e non viola la regola sul divieto di traslazione del carico fiscale a un soggetto diverso dal soggetto passivo del tributo. È legittima la clausola contrattuale che pone a carico del conduttore l’onere di pagare le imposte, il cui importo concorre a determinare l’ammontare complessivo del canone dovuto al locatore. Questo importante principio è stato affermato per la prima volta dalle Sezioni unite della Cassazione, con la sentenza 6882 dell’8 marzo 2019, secondo quato riporta il quotidiano Italia Oggi.

 PROBLEMI DI CONDOMINIO? L’ARPE LI RISOLVE CON SOLI 8 EURO AL MESE. CONSULENZE TECNICHE-LEGALI-FISCALI GRATUITE PER TUTTO L’ANNO

 

Altri Articoli