la Fiaip: nel 2018 calati i prezzi (ad eccezione di Milano)

Un commento diffuso sulla situazione del mercato immobiliare ogni volta che le Entrate o l’Istat pubblicano i dati trimestrali (da due anni ormai sempre positivi) sulle transazioni è che si sta registrando un aumento delle… svendite. Una conferma — scrive il Corriere.it — che non si tratti solo di un gioco di parole arriva anche dal rapporto immobiliare della Fiaip, la Federazione italiana agenti immobiliari professionali. Lo studio, redatto in collaborazione con Enea e I-com, segnala un’ulteriore diminuzione media dei prezzi della case, che riguarderebbe pressoché tutto il territorio nazionale con la rilevante eccezione di Milano (+6,9% per le case). Infatti i dati di sintesi segnalano che i valori medi si sono deprezzati su scala nazionale del 2,5%, e che il non residenziale ha registrato correzioni verso il basso ancora più marcate: -4,7% gli uffici, -4,2% i negozi e -5,4% i capannoni. Il rapporto, oltre ai prezzi dei quartieri più significativi delle principali città, presenta anche una serie di interessanti dati di sintesi che danno il polso di questa fase del mercato del mattone. A partire da un numero: +20%. A tanto ammonta l’aumento, secondo Fiaip, delle compravendite effettuate con l’intermediazione di un’agenzia. Un incremento che si spiega con le difficoltà in cui si dibatte ancora il mercato.

 SOLO CASACONSUM PROTEGGE LA TUA SPESA E LA TUA FAMIGLIA

 

Altri Articoli