Le aste immobiliari non conoscono crisi

Una casa all’asta ogni settantacinque famiglie. Nel corso del 2018 — scrive Italia Oggi — sono state oltre 245.100 le esecuzioni immobiliari lungo la penisola, con un valore a base d’asta complessivo di oltre 36 miliardi di euro. Rispetto ai dodici mesi precedenti, si è registrato un incremento delle esecuzioni pari al 4,6%, considerato che nel 2017 erano state 234.340 le procedure immobiliari. I dati emergono dalla quarta edizione del «Report Aste», elaborato da Astasy, società che partecipa all’azionariato NPLs RE Solutions del Gruppo Gabetti. Le informazioni, raccolte e analizzate dal comitato scientifico della società, sono state ricavate dai siti ufficiali che il ministero della giustizia ha autorizzato alla pubblicità legale delle esecuzioni immobiliari, attraverso il dm 31 ottobre 2006, dai siti ufficiali dei tribunali, dai siti degli istituti di vendite giudiziarie, dai siti delle associazioni notarili autorizzate alla pubblicità legale e autorizzate alla delega alla vendita. «Un totale di oltre un milione e 470 mila persone coinvolte e che, a causa della tipologia di mutuo contratto e successivamente non onorato, sono e restano obbligate in solido anche se inseriti solo come garanti, come i nonni, che in tempi non sospetti vennero chiamati a «mettere la firma» a garanzia del mutuo», evidenzia Mirko Frigerio, amministratore delegato di Astasy, «questi numeri si stanno placando, ma consideriamo che si uscirà da questa drammatica situazione non prima del prossimo decennio». Nei 140 tribunali analizzati sono stati, in media, 671 gli immobili che quotidianamente sono stati oggetto di aste. In pratica, 28 immobili ogni ora. È la Lombardia la regione che si colloca al primo posto per numero di esecuzioni, con una quota pari al 19,46% del totale. A seguire, si piazzano Sicilia (9,77%), Veneto (7,96%), Piemonte (7,98 %) e Lazio (6,88%). In queste cinque regioni si registra il 52% delle aste pubblicate.

 DUBBI SULLE NUOVE RENDITE CATASTALI? RIVOLGITI ALL’ARPE: UN COMMERCIALISTA A TUA DISPOSIZIONE. E’ SUFFICIENTE ESSERE ISCRITTI

Altri Articoli