Milano, l’affitto rende il 7% all’anno

Con i tassi finanziari ai minimi storici, il rendimento (teorico) degli appartamenti può tornare a ingolosire i risparmiatori. A Milano negli ultimi due anni, secondo un’analisi de L’Economia del Corriere sui dati Tecnocasa di prezzi e canoni in 69 aree cittadine, gli affitti dei bilocali sono aumentati in media del 16,1% e quelli dei trilocali del 15,3%. In lieve crescita anche i rendimenti lordi, che si situano al 6,9% per i due locali e al 5,9% per gli alloggi con una stanza in più.Gli aumenti maggiori dei canoni, nell’ordine del 30%, si sono registrati in aree periferiche, con affitti molto bassi rispetto alla media cittadina, come quelle delle case ex popolari tra Capecelatro e lo Stadio o a Villa San Giovanni. Con aumenti tra il 25 e il 30% si segnalano zone più costose, come via Savona, Piazza Wagner, piazza Firenze. Per quanto riguarda i rendimenti, i bilocali toccano il 9% in aree di estrema periferia, come Bovisasca, Dergano o Baggio mentre nelle aree di pregio in qualche caso si fa fatica a raggiungere il 4%.

 CONTRATTO COLLETTIVO COLF E BADANTI: CHIEDI CONSIGLIO A EBILCOBA, SOTTOSCRIVI IL NUOVO CONTRATTO NAZIONALE DI LAVORO INSERENDO IL CODICE E1 NEI VERSAMENTI INPS

 

Altri Articoli