modena, in due anni affitto calmierato per 94 famiglie

Novantaquattro le famiglie che, tramite il servizio di Agenzia Casa del Comune di Modena, hanno potuto accedere a una nuova abitazione stipulando contratti di locazione a canoni calmierati con riduzioni medie del canone minimo di 183 euro al mese. Nello stesso periodo, dal 2015 al 2017, altri 157 nuclei familiari grazie al supporto delle organizzazioni di rappresentanza di proprietari e inquilini hanno rinegoziato al ribasso il canone d’affitto con una riduzione media di 125 euro al mese. Sono i risultati raggiunti attraverso i contributi destinati ai proprietari che affittano a canone calmierato tramite Agenzia Casa o che rinegoziano al ribasso con le associazioni di rappresentanza di proprietari e inquilini: azioni messe in campo dall’assessorato al Welfare per sostenere le famiglie in difficoltà, garantendo maggiore rispondenza tra disponibilità economica e canone di locazione e per diminuire il rischio di morosità ed eventuali sfratti che rappresentano un danno per inquilini e piccoli proprietari. Fino ad ora per questo tipo d’interventi sono stati stanziati complessivamente circa un milione e mezzo di euro, di cui 500 mila provenienti da risorse proprie del Comune e un milione e 24 mila euro da finanziamenti regionali. A tali risorse oggi si aggiungono ulteriori 345.896 euro provenienti dal Fondo regionale per l’accesso alle abitazioni in locazione.

DUBBI SULLE NUOVE RENDITE CATASTALI? RIVOLGITI ALL’ARPE: UN COMMERCIALISTA A TUA DISPOSIZIONE. E’ SUFFICIENTE ESSERE ISCRITTI

 

Altri Articoli