POTENZA, ACCORDO PER NUOVI ALLOGGI NEL QUARTIERE NATO DOPO il SISMA del 1980

E’ stato firmato, presso il Palazzo della Giunta regionale a Potenza, la firma dell’accordo per la costruzione di cinque fabbricati per complessivi 70 alloggi e 10 locali nel rione Bucaletto, nel capoluogo di regione. L’intervento, finalizzato a dare una risposta all’esigenza abitativa del quartiere di Bucaletto, è frutto di un’intesa programmatica tra la Regione Basilicata, il Comune e l’Ater di Potenza. Il costo totale è pari ad 8 milioni di euro: sette milioni a valere sul Po-Fesr Basilicata 2014-2020 e l’altro con risorse proprie dell’Ater di Potenza che è anche l’attuatore dell’intervento. Bucaletto è il quartiere sorto dopo il sisma dell’Irpinia nel 1980, per ospitare nei prefabbricati gli sfollati dei Comuni potentini colpiti dal violento sisma. Da allora a Bucaletto, nonostante alcuni interventi di edilizia residenziale pubblica, i vecchi prefabbricati ci sono ancora e le condizioni sono sempre meno idonee per le tantissime famiglie che vivono.

 PORTIERCASSA: PORTIERI E PROPRIETARI UN’UNICA DIFESA, UN NUOVO CONTRATTO NAZIONALE DI LAVORO CHE TUTELA LAVORATORI E DATORI DI LAVORO

 

 

Altri Articoli