REGGIO EMILIA, ENTRO l’ANNO l’ACER RINNOVA 178 ALLOGGI CON FONDI UE

Case “popolari” si’, ma di qualita’, con soluzioni avanzate per il risparmio energetico e il comfort abitativo. E’ l’obiettivo portato avanti da tempo a Reggio Emilia dall’Azienda casa, l’Acer, che grazie ai finanziamenti del progetto europeo “Lemon” avvia nuovi interventi di riqualificazione per sei milioni sugli edifici residenziali pubblici di sette Comuni della provincia. La meta’ degli investimenti (tre milioni) si concentra nel quartiere Canalina-Motti di Reggio, dove i lavori interesseranno dieci condomini “misti” per complessive 178 unita’ immobiliari di cui 147 alloggi di proprieta’ pubblica, 27 privata e quattro unita’ pubbliche non residenziali. Gli stessi in cui il prossimo 15 gennaio l’assessore comunale alla Casa e alla Qualita’ dell’abitare Lanfranco De Franco e il presidente di Acer Marco Corradi incontreranno i residenti per condividere con inquilini e proprietari privati il cronoprogramma dei lavori di riqualificazione gia’ concordati con loro nel febbraio 2019 e ora aggiudicati. Tra le migliorie previste, la sostituzione delle vecchie caldaie con caldaie stagne ad alta efficienza, la sostituzione dei vecchi infissi in legno a vetro singolo con infissi ad alta efficienza e caratteristiche utili per accedere al “conto termico”, l’installazione di vetri di sicurezza nei nuovi infissi e la sostituzione degli avvolgibili. E ancora: la dismissione delle vecchie canne fumarie e la loro sostituzione con altre esterne e l’installazione di impianti di termoregolazione con valvole termostatiche. Interventi che dovrebbero concludersi entro la fine del 2020 e grazie ai quali si stima che gli abitanti otterranno un risparmio di circa il 30% sulle future bollette energetiche.

 PROBLEMI DI CONDOMINIO? L’ARPE LI RISOLVE CON SOLI 8 EURO AL MESE. CONSULENZE TECNICHE-LEGALI-FISCALI GRATUITE PER TUTTO L’ANNO

 

 

 

Altri Articoli