Sostegno all’affitto: nuovi criteri della Regione Toscana per ripartire i contributi

La Giunta regionale toscana, su proposta dell’assessore alla Casa, ha approvato i nuovi criteri che staranno alla base del sostegno all’affitto, cioè il contributo trasferito dalla Regione ai Comuni per aiutare le famiglie che risiedono in abitazioni in affitto (con contratto di locazione regolarmente registrato) ma non hanno un reddito tale da poter pagare regolarmente il canone di locazione. I Comuni toscani, spiega un comunicato della Regione Toscana, dovranno adeguare gli avvisi pubblici per individuare gli aventi diritto e le loro graduatorie a quanto disposto dalla nuova legge regionale sulla casa (lr. 2/2019), tuttavia i Comuni che comparteciperanno al fondo ed uniranno alle risorse regionali anche risorse proprie in misura uguale o superiore a quanto assegnato dalla Regione per l’anno precedente, potranno stabilire criteri diversi di accesso al contributo, modificando quanto riguarda i limiti sulla titolarità di immobili e sul patrimonio mobiliare di chi fa domanda.

 PORTIERCASSA: PORTIERI E PROPRIETARI UN’UNICA DIFESA, UN NUOVO CONTRATTO NAZIONALE DI LAVORO CHE TUTELA LAVORATORI E DATORI DI LAVORO

Altri Articoli