S&P: solo in Italia calano i prezzi degli immobili: 0,9% nel 2019 e 0,4% nel 2020

E’ l’Italia l’unico grande Paese europeo che vedra’ scendere ancora i prezzi degli immobili nel 2019 e nel 2020. La previsione e’ contenuta in uno studio di S&P Global ratings che ha preso in esame 10 mercati immobiliari del vecchio continente. In particolare, nel nostro paese, l’agenzia di classificazione si attende una contrazione dei prezzi delle abitazioni pari allo 0,9% quest’anno e allo 0,4% nel 2020. I prezzi sono scesi dello 0,8% annuo nel primo trimestre del 2019, dopo il -0,5% registrato a dicembre. A pesare e’ soprattutto l’andamento negativo delle abitazioni esistenti e di quelle situate nelle regioni meridionali stanno facendo scendere i prezzi. I prezzi delle nuove abitazioni sono invece in aumento dalla fine del 2017 e sono cresciuti dell’1,7% anno su anno nel primo trimestre. I prezzi hanno iniziato a riprendersi anche nelle regioni piu’ dinamiche del nord industriale, come Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, e a Milano. A luglio, sono saliti di quasi il 4% rispetto all’anno precedente. Anche le vendite di abitazioni sono ulteriormente aumentate, raggiungendo i massimi da fine del 2011 (590 mila negli ultimi 12 mesi). Tuttavia il rallentamento dell’attivita’ economica sta portando a un indebolimento dell’attivita’ edilizia, come evidenziato dal calo degli ordini.

 PROBLEMI DI CONDOMINIO? L’ARPE LI RISOLVE CON SOLI 8 EURO AL MESE. CONSULENZE TECNICHE-LEGALI-FISCALI GRATUITE PER TUTTO L’ANNO

Altri Articoli