Nel 730 precompilato anche le polizze per i danni sulla casa

Anche le polizze stipulate nel 2018 per proteggere la propria casa dagli eventi calamitosi — scrive Italia Oggi — entrano nel 730 precompilato. I dati relativi a tipologia di copertura, come pure quelli riguardanti gli altri contratti assicurativi detraibili (per esempio polizze temporanee caso morte), dovranno essere comunicati dalle compagnie al fisco entro il prossimo 28 febbraio. Con tre provvedimenti l’Agenzia delle Entrate ha approvato le specifiche tecniche per la trasmissione all’anagrafe tributaria delle informazioni relative ad alcune spese sostenute dai contribuenti e agevolabili: si tratta in particolare degli interessi passivi sui mutui immobiliari, dei bonifici «parlanti» connessi a interventi di ristrutturazione edilizia o di riqualificazione energetica degli edifici, nonché delle polizze assicurative. L’aggiornamento delle specifiche, evidenzia l’amministrazione finanziaria, è volto «a consentire una compilazione sempre più completa della dichiarazione precompilata».

 SOLO CASACONSUM PROTEGGE LA TUA SPESA E LA TUA FAMIGLIA

Altri Articoli