locazione-arpe-cedolare-secca Giurisprudenza Locazione 

La cedolare secca si può applicare ai contratti quando l’inquilino è un’impresa

Fin dal 2011 con la circolare n. 26/E del primo giugno, l’Agenzia delle Entrate ha sempre sostenuto che: “ Esulano dal campo di applicazione della norma in commento (cedolare secca sugli affitti n.d.r), i contratti di locazione conclusi con conduttori che agiscono nell’esercizio di attività di impresa o di lavoro autonomo, indipendentemente dal successivo utilizzo dell’immobile per finalità abitative di collaboratori e dipendenti. Sono altresì esclusi dall’applicazione della norma in commento anche i contratti di locazione di immobili accatastati come abitativi, ma locati per uso ufficio o promiscuo.” Ora la…

Leggi
Condominio 

SANZIONI IN MATERIA DI RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI: LA CASSAZIONE SI RICHIAMA AL PRINCIPIO DI LEGALITA’ E “SALVA” L’AMMINISTRATORE

Con l’ordinanza n. 29427 depositata lo scorso 24 ottobre 2023, la seconda sezione della Corte di Cassazione si è ancora una volta pronunciata in materia di sanzioni applicate ai condomini e all’amministratore che non hanno rispettato gli obblighi di custodire, mantenere e utilizzare correttamente i contenitori per la raccolta differenziata. La pronunzia in questione scaturiva dal ricorso presentato da un condominio romano, avente ad oggetto la sentenza n. 4711/2020 con cui il tribunale capitolino confermava la sanzione amministrativa applicata ad alcuni condomini e all’amministratore, per violazione delle norme contenute nel…

Leggi
Condominio 

COSTITUISCE INDEBITA DIFFUSIONE DI “DATI PERSONALI” L’ESPOSIZIONE NELL’ANDRONE DELLA POSIZIONE DEBITORIA DI UN CONDOMINO

(articolo di commento per la rivista La Proprietà Edilizia a cura dell’ARPE di Roma) Fa sorridere il ricordare che, nelle precedenti versioni della riforma della normativa condominiale, si era contemplata espressamente la possibilità dell’affissione della notizia della morosità in locali di uso comune per dieci giorni consecutivi, evidentemente con l’intento di sottoporre ad una “pubblica gogna” colui che non aveva pagato le quote (d’altronde, si era anche paventato che il condomino moroso non potesse votare in assemblea …. ). Per fortuna, tali previsioni non sono confluite nella legge n. 220/2012,…

Leggi
Attualità 

FATTURA ELETTRONICA:Esteso l’obbligo a tutti i forfettari

Dal 1° gennaio 2024 l’obbligo di fatturazione elettronica si è esteso a tutti i contribuenti in regime forfettario, attuando le disposizioni del Decreto Legge n. 36/2022. Vediamo nel dettaglio quali sono le disposizioni in merito e come un forfettario può adeguarsi all’obbligo, iniziando ad emettere fattura elettronica. Obbligo di fatturazione elettronica per i forfettari: in cosa consiste. Il decreto legge n.36/2022 attua le “ulteriori misure urgenti per l’attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR)”. L’articolo 18, commi 2 e 3, del Decreto contiene le misure che estendono l’obbligo…

Leggi
Giurisprudenza 

ILLEGITTIMA LA RICHIESTA DEI CONTRIBUTI CONDOMINIALI RIVOLTA ALL’ASSEGNATARIO DELLA CASA CONIUGALE

Non è raro che l’amministratore, a fronte di una perdurante morosità, si rivolga – in sede stragiudiziale e, in caso di negativo, in via giudiziaria (con un procedimento monitorio o con un giudizio ordinario) – nei confronti del soggetto che “abita” nell’appartamento cui si riferiscono i contributi condominiali inevasi e, soprattutto, che si comporta come un “vero e proprio condomino”. Accade, però, che il destinatario di tale richiesta eccepisca il proprio difetto di legittimazione passiva, essendo il vero legittimato solo il proprietario dell’unità immobiliare, per cui occorre impostare, di nuovo…

Leggi
Condominio 

SUPERBONUS 110%

Dalla sua istituzione, con il DL n. 34 del 2020, il Superbonus 110% ha subito più di 34 modifiche legislative. Senza parlare delle centinaia di risoluzioni, circolari  e FAQ emanate dall’Amministrazione Finanziaria per chiarire e rendere operativa la detrazione. Possiamo di seguito indicare lo stato attuale delle detrazioni con i relativi termini, ma sono comunque in discussione ulteriori variazioni e proroghe. Beneficiari Condizioni per fruire il bonus Aliquote Termine sostenimento spese Condomini -delibera dei lavori prima del 19 novembre 2022 e Cilas entro il 31.12.2022; – delibera dei lavori tra…

Leggi
Giurisprudenza 

L’AMMINISTRATORE “INTERESSATO” ALLA DELIBERA NON E’ NECESSARIAMENTE IN … CONFLITTO DI INTERESSI

Una recente decisione della Corte di Cassazione (v. ordinanza n. 12377 del 9 maggio 2023) induce a qualche interessante riflessione in ordine alla “opportunità” della presenza dell’amministratore nella riunione condominiale e alla “possibilità” di un suo conflitto di interessi con la compagine condominiale. La causa originava da un’impugnazione, promossa da condomino, nei confronti di una delibera assembleare, nella parte si era decisa l’esecuzione di lavori di manutenzione straordinaria della pavimentazione e della rete fognaria comuni, affidandoli ad una società, lamentando che l’amministratore del condominio fosse anche socio ed amministratore unico…

Leggi
condominio-luogo-di-lavoro Condominio 

Il condominio luogo di lavoro ed i relativi rischi

Anzitutto é opportuno definire l’ambito di applicazione delle disposizioni relative alla sicurezza dei luoghi di lavoro, ovvero inquadrare giuridicamente il concetto di luogo di lavoro, escludendo quegli ambiti che, pur rientrati nella definizione, devono essere esclusi dall’applicazione della normativa in commento. La normativa in vigore statuisce che, “ferme restando le si intendono per luoghi di lavoro i luoghi destinati a ospitare posti di lavoro, ubicati all’interno dell’azienda o dell’unità produttiva, nonché ogni altro luogo di pertinenza dell’azienda o dell’unita produttiva accessibile al lavoratore nell’ambito del proprio lavoro “. Sono esclusi…

Leggi
riscaldamento-casa Condominio 

Il calcolo dei millesimi di riscaldamento di un condominio

Il calcolo dei millesimi del riscaldamento in un condominio è diventato un argomento abbastanza articolato e complesso soprattutto alla luce delle varie normative tra cui ricordiamo la principale: UNI 10200. La nuova norma (il cui ultimo aggiornamento risale al 2018) determina un cambiamento epocale sulla gestione del servizio di riscaldamento degli edifici, in particolare per i condomini. Cerchiamo, in questo articolo, di analizzarne le regole principali. Cerchiamo di definire, innanzitutto, cosa sono i millesimi di riscaldamento di un condominio. Sono dei valori che vengono calcolati, da un tecnico abilitato, e…

Leggi

AVVISO SI RICORDA CHE I PORTIERI E I PULITORI CHE HANNO SVOLTO IL CORSO “SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO” HANNO L’OBBLIGO TRASCORSI 5 ANNI DI EFFETTUARE UN CORSO DI AGGIORNAMENTO DI 6 ORE. PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI INVIARE UNA MAIL A MONICA.ARGENIO@GMAIL.COM, OPPURE TELEFONARE ALLO 06.485611