Condominio 

LAVORO OCCASIONALE

Comunicazione preventiva Con il Decreto legge 21 ottobre 2021, n. 146 convertito con modificazioni dalla L. 17 dicembre 2021, n. 215, in vigore dal 22 ottobre 2021 è stato introdotto un obbligo di comunicazione preventiva all’Ispettorato a carico del Committente che coinvolga nella propria organizzazione produttiva un lavoratore autonomo occasionale. L’obbligo in questione è previsto all’interno della disciplina in materia di sospensione dell’attività imprenditoriale di cui all’art. 14 del D.Lgs. n. 81/2008, ragion per cui anche il nuovo obbligo comunicazionale interessa esclusivamente i committenti che operano in qualità di imprenditori, come chiarito…

Leggi
Condominio 

IMU Coniugi con residenza in Comuni diversi

Con la conversione del Decreto Fiscale 2022 (art. 5-decies del Dl146/2021) per abitazione principale si intende  l’immobile,  iscritto  o iscrivibile  nel  catasto   edilizio   urbano   come   unica   unità immobiliare, nel quale il possessore e i componenti  del  suo  nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente. Nel caso in cui i componenti del nucleo familiare abbiano stabilito la  dimora abituale e la residenza anagrafica in immobili  diversi  situati  nel territorio comunale o in comuni diversi, le agevolazioni per  l’abitazione  principale  e per le relative  pertinenze  in  relazione  al  nucleo  familiare  si applicano …

Leggi
Attualità 

SuperEcobonus 110%: modifica e correzione delle asseverazioni trasmesse attraverso il Portale Enea

All’interno del “Pacchetto per il clima e l’energia 2020”, la Commissione Europea ha spinto gli Stati membri ad aumentare e accelerare la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente per contribuire all’attuazione del processo di decarbonizzazione e, al contempo, fornire un notevole impulso all’economia, colpita dalla pandemia di Covid 19. In tale contesto, il Governo italiano, tra le altre misure, ha varato il DL 34/2020 cd “Rilancio”, che comprende anche le agevolazioni del Superbonus 110%. Tra i vari adempimenti necessari per accedere all’incentivo fiscale, ai sensi del comma 13, lettera a)…

Leggi
Locazione 

RINNOVO TACITO DEI CONTRATTI DI LOCAZIONE AGEVOLATI

Scaduta la proroga biennale, nell’inerzia delle parti, i contratti di locazione agevolati si rinnovano ogni volta tacitamente per un ulteriore biennio. Lo ha stabilito il Tribunale di Torino con sentenza del 7 dicembre 2020, n. 4349 (a disposizione dei soci), così massimata: In tema di locazione abitativa a canone agevolato (o concordato), al termine della proroga biennale – prevista “di diritto” per il caso in cui le parti, alla prima scadenza del contratto, non concordino sul rinnovo del medesimo – ove manchi la comunicazione di disdetta, da effettuarsi a cura…

Leggi
Condominio 

Lavori edili, ritenute del 4%, 8%, 20%

Per le ristrutturazioni delle parti comuni sussistono le seguenti ritenute in acconto: –       del 4% per prestazioni relative a contratti d’appalto; –       del 20% per spese professionali; –       dell’8% operata dalle banche in caso di detrazione. Quale prevale in caso di coesistenza? Il condominio, in qualità di sostituto d’imposta, in caso di lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria sulle parti comuni è tenuto ad operare le seguenti ritenute a titolo di acconto sulle imposte: ·       del 4% sui corrispettivi dovuti per prestazioni relative a contratti di appalto di opere o servizi effettuate nell’esercizio di impresa (articolo 25-ter, del Dpr 600/1973);…

Leggi
Attualità 

L’amministratore di condominio e i contributi obbligatori INPS

Gestione separata previdenziale La Gestione Separata è un fondo pensionistico finanziato con i contributi previdenziali obbligatori dei lavoratori assicurati e nasce con riforma del sistema pensionistico, anche nota come riforma Dini. La legge di riforma del sistema pensionistico (legge n. 335 del 8 agosto 1995) ha previsto, a decorrere dal 1° gennaio 1996, l’estensione dell’assicurazione generale obbligatoria per l’invalidità, la vecchiaia ed i superstiti ad alcune categorie di lavoratori autonomi la cui attività non è coperta da assicurazione previdenziale. Sono interessati al versamento del contributo Inps chi ha redditi derivanti da…

Leggi
Locazione 

TASSAZIONE DEI REDDITI PER CANONI DI LOCAZIONE NON PERCEPITI

Alfred Bianco – Esperto tributario Con una recente sentenza – che il c.d. uomo della strada farà fatica (condivisibilmente) a comprendere – la Sezione tributaria della Corte di Cassazione, peraltro sulla stessa lunghezza d’onda dei suoi precedenti, ha ribadito che risultano soggetti a tassazione, sia pure con i doverosi distinguo, i redditi derivanti dal rapporto di locazione anche se il locatore non ha percepito dal conduttore i relativi canoni. La causa, decisa in sede di legittimità dalla sentenza n. 348 del 9 gennaio 2019, originava da un ricorso proposto da…

Leggi
Attualità 

AMMINISTRATORE CON PARTITA IVA

Regime forfettario Giorgio Caputo*   I soggetti che intendono beneficiare del regime agevolato di cui all’articolo 1, commi da 54 a 89 della Legge n. 190/2014, il così detto “Regime Forfettario” devono soddisfare contemporaneamente le seguenti condizioni:   Aver conseguito ricavi o percepito compensi, ragguagliati ad anno, non superiori a 65.000 euro e nell’ipotesi in cui si esercitano più attività, contraddistinte da codici Ateco differenti, occorre considerare la somma dei ricavi e dei compensi relativi alle diverse attività esercitate;   Aver sostenuto spese per un importo complessivo non superiore a…

Leggi
Attualità 

AMMINISTRATORE CON PARTITA IVA

Regime forfettario   I soggetti che intendono beneficiare del regime agevolato di cui all’articolo 1, commi da 54 a 89 della Legge n. 190/2014, il così detto “Regime Forfettario” devono soddisfare contemporaneamente le seguenti condizioni:   Aver conseguito ricavi o percepito compensi, ragguagliati ad anno, non superiori a 65.000 euro e nell’ipotesi in cui si esercitano più attività, contraddistinte da codici Ateco differenti, occorre considerare la somma dei ricavi e dei compensi relativi alle diverse attività esercitate;   Aver sostenuto spese per un importo complessivo non superiore a 20.000 euro…

Leggi