Toscana prima in 10 anni per acquisti da stranieri

La Toscana è prima, nell’arco di dieci anni, per la presenza di investitori esteri: dal 2009 al 2018 gli investimenti degli stranieri che hanno comprato casa nella regione hanno toccato il 19,7%, più di Lazio (19,2) e Puglia (17%). La città di Firenze si posiziona al secondo posto in Italia per investimenti previsti nello sviluppo urbano (quattro miliardi), dopo Milano (dieci mld) ma prima di Roma (3,5 mld). Sono i dati principali del rapporto 2019 sul mercato immobiliare della Toscana, presentato a Firenze da Scenari immobiliari, in collaborazione con Casa.it. In Toscana il 2018 si è chiuso con 39.500 compravendite residenziali, nel 2019 si prevede saranno toccate 40mila transazioni (+2,5%). A livello di prezzi medi nominali, in Toscana le quotazioni al mq si sono leggermente abbassate(-0,1%), così come in Italia (-0,2%): nel 2019 è previsto che in regione ci sia un +0,1%. Per quanto riguarda le singole città,il rapporto evidenzia che Firenze è ormai fuori dalla crisi: per il 2018 si sono registrate 5.560 compravendite, con un aumento del 3,4% previsto per il 2019. Dati positivi (anche più di Firenze) in tutto il resto della regione: ad Arezzo l’incremento di compravendite previsto nel 2019 è del 13,2%, bene anche Prato (+12,5%), Siena (+8,3%),Livorno (+7,1%), Lucca (+7,4%), Pistoia (+6,5%), Massa (+6,1%),Grosseto (+4,9%) e Pisa (+4,6%).

 PROBLEMI DI CONDOMINIO? L’ARPE LI RISOLVE CON SOLI 8 EURO AL MESE. CONSULENZE TECNICHE-LEGALI-FISCALI GRATUITE PER TUTTO L’ANNO

 

 

Altri Articoli