Affitto: il 9,4% è rappresentato da studenti

Per quanto riguarda il secondo semestre del 2018, i canoni di locazione delle grandi città sono aumentati: +2,3% per i monolocali, +2% per i bilocali e +1,6% per i trilocali. L’aumento è dato da una diminuzione dell’offerta e a una migliore qualità della stessa. Secondo le stime presentate da Tecnocasa Group, il 57% degli affitti riguarda la casa principale, il 33,6% per motivi legati al lavoro e il 9,4% per motivi legati allo studio. Quest’ultima percentuale, ovviamente, è soggetta a stagionalità, e aumenta durante il secondo semestre dell’anno. Tra le varie città universitarie italiane, Torino primeggia tra coloro che sono in cerca di una casa in affitto per motivi di studio, seguita da Milano. Gli studenti, poi, cercano maggiormente un bilocale o un trilocale, e i contratti stipulati, di norma, sono quelli transitori. Ma cosa cercano i ragazzi? Vicinanza alla facoltà universitaria, servizi, tranquillità della zona, arredamento. Spesso, poi, l’appartamento viene condiviso con amici o con coinquilini per poter risparmiare sui costi della vita fuori casa.

 SOLO CASACONSUM PROTEGGE LA TUA SPESA E LA TUA FAMIGLIA

Altri Articoli