Attualità 

SUPERBONUS: I CONTROLLI VANNO IN VOLO CON I DRONI

Una flotta di droni si sta levando in volo per acquisire i dati necessari per richiedere il Superbonus 110% previsto dal decreto Rilancio. Piccoli velivoli radiocomandati vengono infatti utilizzati da molti geometri, architetti e ingegneri per verificare, in maniera rapida ed economica, l’isolamento termico degli immobili, lo stato delle facciate degli edifici e la sicurezza delle strutture, utilizzando appositi sensori ottici e termici ad altissima risoluzione. Il punto sull’utilizzo di queste nuove tecnologie per i rilievi edilizi è stato tra i temi affrontati nella puntata di “Roma Drone Webinar Channel”…

Leggi
Attualità 

Niente Superbonus in caso di asseverazione tardiva

L’Agenzia delle Entrate, con la risposta all’interpello n. 127 del 24 febbraio 2021 , fornisce utili chiarimenti in merito alla misura del Superbonus 110% per interventi di riduzione del rischio sismico e finalizzati alla efficienza energetica in caso di presentazione dell’asseverazione tardiva. Il sito Investireoggi.it riporta il quesito di un cittadino che è  proprietario di un edificio, composto da un’unica unità immobiliare residenziale, sul quale è stato avviata una ristrutturazione per effetto di una Scia ordinaria presentata il 26 settembre 2019 e con inizio lavori differito. Il 3 giugno 2020…

Leggi
Attualità 

SISMA 2016: nel decreto milleproproghe OK alle AGEVOLAZIONI sulle BOLLETTE per le CASE INAGIBILI

Arriva la conferma delle agevolazioni tariffarie sulle utenze domestiche per gli immobili inagibili per tutto il 2021, insieme all’aumento da 75 a 150 mila euro del tetto per gli affidamenti diretti degli incarichi di progettazione delle opere pubbliche nel cratere del sisma 2016. Le due novita’ sono state introdotte alla Camera nel corso dell’esame del decreto Milleproroghe, ora al Senato per la conversione definitiva in legge. Il provvedimento contiene la proroga di numerose scadenze di legge che riguardano i territori delle regioni del Centro Italia colpite dal sisma, ma anche…

Leggi
Attualità 

immobili, boom di aste negli ultimi sei mesi: +63,5%

Il numero delle case all’asta in Italia è aumentato del 63,5% in sei mesi. Due su tre costano meno di 100mila euro. Le rilevazioni dal Centro studi Sogeea, contenute nel Rapporto semestrale sulle aste immobiliari in Italia, sono l’ennesimo tassello nel puzzle della peggiore recessione dal Dopoguerra. Dati che assumono un significato preciso analizzando le 15.146 procedure rilevate a fine 2020 (contro le 9.262 rilevate nel precedente mese di luglio): il 66% delle abitazioni all’asta ha un prezzo inferiore ai 100.000 euro, percentuale che sale addirittura fino all’89% se si…

Leggi
Attualità 

budget fermi ma si cerca un’abitazione più grande

Rispetto all’inizio del 2020 gli italiani alla ricerca di una casa hanno modificato le ricerche salvate aumentando le metrature (+6,7%), il numero di locali (da 3 a 4) e aggiungendo la presenza di un terrazzo (+10%). Secondo un’analisi di Immobiliare.it, che ha analizzato oltre 10 milioni di ricerche salvate a gennaio 2020 e gennaio 2021, si scopre che, se da una parte si cercano case più grandi rispetto all’anno scorso, indipendenti e con spazi esterni privati, dall’altra la spesa massima che si imposta nelle ricerche è aumentata di appena l’1,3%,…

Leggi
Attualità 

Superbonus 110% ed altri bonus fiscali: più tempo per le opzioni di sconto o cessione del credito

Chi ha fatto lavori che danno diritto al Superbonus 110% di cui all’art. 119 del decreto Rilancio (come modificato dalla legge di bilancio 2021) può optare, in luogo della detrazione fiscale, per lo sconto in fattura o per la cessione del credito. L’opzione deve poi essere comunicata (telematicamente) all’Agenzia delle Entrate. Stessa cosa dicasi –riporta il sito Investireoggi.it — nel caso in cui l’opzione si riferisce ad altri bonus fiscali per i lavori sugli immobili (bonus ristrutturazione, bonus facciate, ecc.). Ricordiamo, infatti, che l’art. 121 del decreto Rilancio ha ammesso…

Leggi
Attualità 

Agevolazioni sulla Prima casa all’estero: la bolletta è una prova

Presentare le bollette della luce della «prima casa» riacquistata all’estero non fa perdere l’agevolazione prima casa. Per non decadere dall’agevolazione con il riacquisto di un’immobile all’estero, adibito a dimora abituale — scrive Italia Oggi — occorre inviare la copia del rogito notarile di acquisto dell’abitazione all’estero ed anche fatture di fornitura di luce, acqua o gas intestate, che comprovano la dimora abituale. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risposta n. 126 del 24/2/2021. L’agevolazione per l’acquisto della «prima casa» prevede l’applicazione dell’imposta di registro nella misura del 2%…

Leggi
Attualità 

decreto Milleproroghe: resta il blocco degli sfratti

Retromarcia sul blocco degli sfratti, che resta così com’è fino alla fine di giugno (bocciato anche l’emendamento di FdI). Regge, pur con qualche frizione, la nuova maggioranza alla prova del voto sul decreto Milleproroghe che ha ricevuto l’ok del’aula di Montecitorio per poi passare all’esame del Senato. I ministeri, che pure si stanno ancora riorganizzando, sono scesi in campo negli ultimi giorni: quello della Giustizia ha bloccato l’intesa raggiunta a fatica tra i partiti per mitigare il blocco degli sfratti, su cui l’idea era quella di consentire dal primo aprile…

Leggi
Attualità 

Prima casa: più tempo per trasferirsi

Proroga fino al 31 dicembre 2021 della sospensione delle scadenze per le agevolazioni sulla prima casa. Rinviato al prossimo primo marzo — scrive Italia Oggi — la partenza delle segnalazioni, da parte dei consumatori, degli esercenti che si rifiutano di acquisire il codice lotteria per la lotteria degli scontrini. Sono alcune delle novità fiscali contenute nell’articolo 3, comma 11-quinquies e commi 9-11, del disegno di legge di conversione del decreto Milleproroghe (183/2020), approvato ieri dalla camera e che ora va al senato. Agevolazioni sulla prima casa: il comma in questione…

Leggi
Attualità 

Superbonus 110%: l’iter condominiale secondo l’ENEA

Tra i beneficiari del Superbonus 110% di cui all’art. 119 del decreto Rilancio vi rientra anche il condominio, per i lavori (trainanti e trainati) fatti sulle parti comuni dell’edificio. La legge di bilancio 2021 è intervenuta estendendo il Superbonus 110% alle spese sostenute fino 31 dicembre 2022 per il condominio che al 30 giugno 2022 ha completato almeno il 60% dei lavori. La realizzazione dei lavori sul condominio che danno diritto al Superbonus 110% deve, comunque, preventivamente passare per l’approvazione dell’assemblea condominiale. A questo proposito — spiega il sito Investireoggi.it…

Leggi