Crescono i canoni di locazione, soprattutto nelle grandi città

A comunicarlo è una ricerca del Gruppo Tecnocasa che, riportando i dati del secondo semestre del 2018, evidenzia come i canoni di locazione delle grandi città siano in aumento: +2,3% per i monolocali, +2% per i bilocali e +1,6% per i trilocali. “Su tutte le tipologie” come si legge nel comunicato “si vede un segnale positivo, attribuibile prevalentemente ad una diminuzione dell’offerta e ad una migliore qualità della stessa”. La distribuzione della motivazione della ricerca della casa in affitto: il 57% cerca la casa principale, il 33,6% lo fa per motivi legati al lavoro e il 9,4% per motivi legati allo studio (la percentuale di chi cerca per motivi di studio è soggetta a stagionalità, con percentuali che aumentano nel secondo semestre dell’anno). Torino primeggia tra chi cerca per motivi di studio (31%), seguita da Milano (28,4%). Tra le tipologie più affittate, invece, si nota una prevalenza dei bilocali (36,1%) e dei trilocali (32,1%), mentre i contratti maggiormente stipulati sono quelli transitori. Che cosa spinge gli studenti a scegliere una casa piuttosto che un’altra? La distanza dalla facoltà universitaria, in primo luogo, seguita dalla presenza dei servizi, dalla tranquillità della zona e dallo stato dell’immobile e dell’arredamento. Spesso l’appartamento è condiviso con amici per poter risparmiare. Data l’elevata domanda dei posti letto e la relativa offerta non sempre adeguata, aumentano in alcune città gli investitori di progetti di student housing.

 SOLO CASACONSUM PROTEGGE LA TUA SPESA E LA TUA FAMIGLIA

 

Altri Articoli