In Abruzzo aumentano gli sfratti (Pescara la città più morosa)

“Il ministero dell’Interno fornisce i dati sugli sfratti dell’anno 2017 da cui emerge che in Abruzzo gli sfratti aumentano, con la sola eccezione nelle province di Chieti e Teramo dove gli sfratti emessi e le richieste di esecuzione diminuiscono rispetto al 2016. Pescara si conferma come la citta’ piu’ morosa d’Abruzzo, dove aumentano in modo esorbitante le sentenze di sfratto emesse e gli sfratti eseguiti con forza pubblica. C’e’ ancora molto da fare nell’ambito delle politiche abitative. Prendiamo atto – si legge in una nota dell’Unione Inquilini di Pescara – di una leggera diminuzione delle sentenze, delle richieste di esecuzione e degli sfratti eseguiti anche se per molte citta’ come specificato dal ministero dell’interno i dati sono incompleti, ma resta necessario che il comune e il governo avviino piani casa veri basati sul recupero e sull’autorecupero dell’immenso patrimonio immobiliare pubblico e privato oggi inutilizzato”. In Abruzzo la situazione non e’ rosea (in conseguenza dei drammatici dati di Pescara) . Nel 2017 le sentenze di sfratto emesse in Abruzzo sono state 2.274 con un aumento del 80,19% . Le richieste di esecuzione sono di 2.087 con un aumento del 82,11% e quelli eseguiti 783 con un aumento del 11,70%.

 SOLO CASACONSUM PROTEGGE LA TUA SPESA E LA TUA FAMIGLIA

 

 

Altri Articoli