RIQUALIFICAZIONE SISMICA: BANDO PER TRE IMMOBILI del demanio A ROMa

Nell’ambito del piano di riqualificazione sismica degli immobili di proprieta’ dello Stato, e’ stato pubblicato un bando di gara che ha come oggetto l’affidamento delle indagini per la vulnerabilita’ sismica, degli audit energetici, dei rilievi tecnici in modalita’ Bim e dei progetti di fattibilita’ tecnico-economica (Pfte) per tre immobili a Roma che ospitano uffici del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, del ministero dello Sviluppo economico e della prefettura di Roma, nel quartiere Eur. L’importo complessivo dei servizi a gara e’ di 2.675.011,20 e la scadenza per la presentazione delle offerte e’ fissata per il 20 maggio 2019 alle 12.00. Nel frattempo si e’ conclusa positivamente la prima fase delle gare avviate in molte regioni nei mesi scorsi: per i 98 lotti che hanno composto le 24 gare, pubblicate a dicembre 2018, sono state presentate complessivamente 1317 offerte da 343 operatori. Le gare hanno riguardato circa 800 immobili localizzati prevalentemente nelle zone sismiche 1 e 2 distribuiti in 15 Regioni (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Sicilia, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria e Veneto) per un importo complessivo di circa 58 milioni di euro e una superficie di circa 1,6 milioni di metri quadri. Oggetto delle gare sono le indagini di vulnerabilita’ sismica ed energetica (audit), i progetti di fattibilita’ tecnico ed economica (Pfte), e in alcuni casi la progettazione definitiva ed esecutiva in modalita’ Bim (Building Information Modeling), metodo che consente di integrare in un unico modello i dati architettonici, strutturali e gestionali utili alla progettazione e ai successivi interventi di riqualificazione e manutenzione degli immobili.

 DUBBI SULLE NUOVE RENDITE CATASTALI? RIVOLGITI ALL’ARPE: UN COMMERCIALISTA A TUA DISPOSIZIONE. E’ SUFFICIENTE ESSERE ISCRITTI

Altri Articoli