Roma, ancora una settimana di sofferenza per l’emergenza rifiuti

Un’altra settimana con i rifiuti a terra. Anche questa settimana infatti sara’ di ‘passione’ per Roma sul fronte dell’immondizia, la cui produzione e’ in aumento parallelamente al ritorno in citta’ dei romani dopo le vacanze estive. La causa della sofferenza resta sempre la stessa: non tutto l’indifferenziato prodotto dalla citta’ trova altrettanto spazio negli impianti di trattamento regionali o extraregionali, visto che la Capitale non ne ha a sufficienza per chiudere il ciclo di gestione dentro i propri confini. Scendendo ancora di piu’ nel dettaglio, questa settimana le disponibilita’ offerte dai Tmb del Lazio, in osservanza dell’ordinanza del governatore Zingaretti (in scadenza a fine mese), sarebbero in grado non solo di saturare il fabbisogno di trattamento di Roma (17.500 tonnellate circa) ma addirittura avanzerebbero circa 100 tonnellate. Tuttavia, questo dato si limita alla produzione ordinaria quando invece attorno ai cassonetti della citta’ continuano ad aumentare i cumuli da raccogliere.

 COLF E BADANTI: EBILCOBA TI ASSISTE, TI RIMBORSA LA MALATTIA E TI TUTELA IN TUTTE LE VERTENZE DI LAVORO. SOTTOSCRIVI IL NUOVO CONTRATTO NAZIONALE DI LAVORO INSERENDO IL CODICE E1 NEI VERSAMENTI INPS

 

Articoli Correlati

AVVISO

GLI UFFICI DELLA ARPE-FEDERPROPRIETA’ SARANNO CHIUSI PER FERIE DAL 3 AL 24 AGOSTO. Per urgenze di natura legale rivolgersi all’avv. M.Mascarucci, Vicepresidente ARPE, tel.347.2682760. Per emergenze tecniche rivolgersi  al tel. 334.8704286