Roma, boom di domande per alloggi Ater a canone calmierato

Vanno da Tor Marancia al Laurentino, passando per l’Appio, Tor de’ Schiavi e Pietralata. Gli alloggi che Ater Roma ha messo a disposizione per il bando sull’housing sociale sono dislocati in tutta la città. Centottanta alloggi destinati a famiglie o single con un reddito annuo comprensivo tra i 22.697 e i 44.969 euro. Appartamenti a canone calmierato, con un affitto compreso tra i 300 ed i 450 euro. Con la possibilità, per chi ne beneficia, di riscattarli dopo tre anni con una detrazione dal prezzo di vendita pari al 40% dei canoni versati. Una detrazione che scende al 20% al quinto anno e che scompare dopo dieci anni di locazione. “I dati Istat evidenziano che dal 2012 ad oggi a fronte di una diminuzione del 4,3% delle famiglie in povertà assoluta c’è stata un aumento del 2,4% di quelle a rischio di povertà” ha ricordato il direttore generale di ATER Andrea Napoletano. C’è dunque una classe media, sempre più esigua, che necessita di risposte. Ed a loro si rivolge l’iniziativa concertata con la Regione Lazio. “Questo è solo il primo di una serie i bandi su cui si sta già lavorando per dare opportunità concrete alle famiglie e ai single, che non riescono a sostenere un affitto a prezzi di mercato” ha fatto sapere l’assessore regionale alle Politiche Abitative Massimiliano Valeriani. D’altra parte è stata notevole l’adesione registrata al bando, la cui graduatoria provvisoria è stata pubblicata il 22 novembre.

 PROBLEMI DI CONDOMINIO? L’ARPE LI RISOLVE CON SOLI 8 EURO AL MESE. CONSULENZE TECNICHE-LEGALI-FISCALI GRATUITE PER TUTTO L’ANNO

Altri Articoli