Attualità 

Verifica antiriciclaggio per il superbonus

Adeguata verifica antiriciclaggio nei confronti di chi vuole sfruttare il Superbonus del 110% per l’efficientamento energetico. Il professionista, al quale la legge attribuisce il compito di apporre il visto di conformità — scrive Italia Oggi — dovrà acquisire dal contribuente specifico incarico professionale, stipulare idonea assicurazione a copertura del rischio inerente all’apposizione del visto (su cui mancano a oggi indicazioni specifiche sui contenuti minimi obbligatori necessari per una adeguata copertura assicurativa) ed effettuare gli adempimenti antiriciclaggio ai sensi del dlgs 231/2007 modificato dal dlgs n. 90/2017. I professionisti sono dunque tenuti, anche quando si occupano di pratiche attinenti al Superbonus, ad adottare misure per l’adeguata verifica e la valutazione del rischio proporzionali all’entità dei rischi di riciclaggio e di finanziamento al terrorismo, nonché a dimostrare alle autorità di vigilanza e agli organismi di autoregolamentazione che le misure adottate risultino adeguate al rischio rilevato. Sono alcune delle indicazioni fornite dai consulenti del lavoro nella circolare della Fondazione n. 21 del 15 settembre 2020 avente a oggetto «Superbonus 110% – Caratteristiche e ruolo del consulente del lavoro».

 CONTRATTO COLLETTIVO COLF E BADANTI: CHIEDI CONSIGLIO A EBILCOBA, SOTTOSCRIVI IL NUOVO CONTRATTO NAZIONALE DI LAVORO INSERENDO IL CODICE E1 NEI VERSAMENTI INPS

 

Articoli Correlati

Leave a Comment