Attualità 

studio, smart working e crollo del turismo cambiano il mercato

La diffusione dello smart working e il crollo del turismo straniero cambiano il mercato immobiliare. Secondo il Market Report Milano/Roma, relativo al primo semestre 2020, realizzato da Engel & Volkers in collaborazione con Nomisma, si registra una maggiore richiesta per immobili piu’ ampi pensati per il lavoro da casa, e sul settore della locazione aumenta l’offerta di immobili prima destinati a B&B. “Nel post Covid stiamo assistendo allo sviluppo di nuovi trend, relativi al mercato e non solo. Negli ultimi tre anni il 15% degli italiani ha investito nell’acquisto di immobili da inserire nella sharing economy tanto che ad oggi, in Italia, ci sono oltre 900 mila soluzioni abitative destinate al B&B”, spiega Alberto Cogliati, direttore commerciale di Engel & Volkers per l’Italia. “A seguito dell’emergenza pandemica – prosegue – i proprietari di questo tipo di immobili stanno apportando modifiche al contratto di locazione, immettendo nuovamente le loro proprieta’ nel mercato ortodosso del real estate di pregio”.

 CONTRATTO COLLETTIVO COLF E BADANTI: CHIEDI CONSIGLIO A EBILCOBA, SOTTOSCRIVI IL NUOVO CONTRATTO NAZIONALE DI LAVORO INSERENDO IL CODICE E1 NEI VERSAMENTI INPS

 

Articoli Correlati

Leave a Comment