Attualità 

Bonus facciate valido anche se la visibilità delle pareti esterne è parziale

Con la risposta all’interpello n. 522 del 4 novembre 2020 l’Agenzia delle Entrate fornisce utili chiarimenti in merito al cosiddetto bonus facciate. In questo caso — spiega il sito Investireoggi.it — l’Agenzia ha chiarito che la detrazione può essere concessa soltanto in relazione alle pareti visibili, anche se solo parzialmente. L’istante è un condominio costituito da una palazzina residenziale multipiano a blocco. La stessa è priva di chiostrine, cavedi, cortili e spazi interni, appartenente ad un complesso residenziale composto da più palazzine che si affacciano su strade private interne, visibile solo parzialmente dalla strada pubblica. L’istante chiede se, per tutte le quattro facciate esterne, può accedere al cosiddetto Bonus Facciate, per gli interventi finalizzati al recupero o al restauro della facciata esterna degli edifici esistenti. L’Agenzia delle Entrate, nel fornire una chiara risposta al contribuente, cita alcuni documenti di prassi. In particolare, la circolare n. 2/2020, dove vengono chiarite le modalità di applicazione del Bonus Facciate. La circolare 2/2020, sostanzialmente, ha specificato che sono ammessi al Bonus Facciate: “Gli interventi sull’involucro esterno visibile dell’edificio, vale a dire sia sulla parte anteriore, frontale e principale dell’edificio, sia sugli altri lati dello stabile (intero perimetro esterno)” e, in particolare, gli interventi sugli elementi della facciata costituenti esclusivamente la “struttura opaca verticale”.

 COLF E BADANTI: EBILCOBA TI ASSISTE, TI RIMBORSA LA MALATTIA E TI TUTELA IN TUTTE LE VERTENZE DI LAVORO. SOTTOSCRIVI IL NUOVO CONTRATTO NAZIONALE DI LAVORO INSERENDO IL CODICE E1 NEI VERSAMENTI INPS

Articoli Correlati

Leave a Comment