Attualità 

Sulla crisi delle LOCAZIONI PESA il CALO dei “FUORI SEDE”

La diminuzione di lavoratori e studenti fuori sede a causa dello smart working e della chiusura degli atenei e, soprattutto, il venire meno dei flussi turistici hanno determinato un calo della domanda e una maggiore offerta sul mercato. E’ quanto rileva Fabiana Megliola, responsabile dell’Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa in occasione dell’annuale conferenza stampa sul mercato immobiliare e creditizio che si è svolta in streaming dalla sede nazionale di Milano del gruppo. Infatti, sottolinea, “molti appartamenti destinati all’affitto turistico sono stati immessi sul mercato residenziale calmierandone i valori. Nel primo semestre del 2020 i canoni di locazione delle grandi città sono in diminuzione: -0,2% per i monolocali, -0,9% per i bilocali e per i trilocali”. I ribassi più importanti, rileva, “si sono avuti a Milano, Bologna, Roma e Firenze le metropoli che più di tutte le altre hanno sofferto la diminuzione di inquilini e la contrazione dei flussi turistici. Nei capoluoghi di provincia si segnala un aumento dei canoni di locazione dello 0,3% per i bilocali e dello 0,7% per i trilocali”.

 DUBBI SULLE NUOVE RENDITE CATASTALI? RIVOLGITI ALL’ARPE: UN COMMERCIALISTA A TUA DISPOSIZIONE. E’ SUFFICIENTE ESSERE ISCRITTI

Articoli Correlati

Leave a Comment