Attualità 

col Superbonus rilancio del mercato immobiliare

La riqualificazione energetica degli immobili può contribuire al rilancio del mercato immobiliare, anche alla luce del fatto che in Italia oltre 12 milioni di immobili hanno più di 40 anni, e il superbonus 110% può essere uno strumento utile per agevolare la transizione. E’ quanto emerso durante la presentazione del terzo Osservatorio sul mercato immobiliare 2020 di Nomisma, secondo quanto riferisce Italia Oggi. «La rivalutazione degli immobili, le detrazioni fiscali, una minore rischiosità del credito e i risparmi in bolletta sono tra i principali benefici principali della riqualificazione energetica. A questo si aggiungono anche una serie di vantaggi non economici, che sono altrettanto rilevanti», ha detto Gianluca Natalini, manager consulting di Crif real estate services, , sottolineando che le performance energetiche hanno un impatto sui valori immobiliari. «Con un salto di due classi rispetto a quella di partenza la premialità è più sostenuta quando si arriva in classe A (+10,6%) e meno marcata per le classi più basse». Gli italiani però hanno negli anni passati rimandato i lavori, giudicandoli troppo costosi. Ora sembrano incoraggiati dal superbonus, introdotto a maggio con il decreto Rilancio, oggetto di successivi chiarimenti e partito effettivamente a luglio, mentre da metà ottobre è attivo il portale per comunicare all’Agenzia delle Entrate l’opzione per la cessione del credito o per lo sconto in fattura.

 PROBLEMI DI CONDOMINIO? L’ARPE LI RISOLVE CON SOLI 8 EURO AL MESE. CONSULENZE TECNICHE-LEGALI-FISCALI GRATUITE PER TUTTO L’ANNO

Articoli Correlati