Mercato immobiliare 

In sardegna stabili i prezzi di vendita, aumentano gli affitti

I prezzi delle case in vendita in Sardegna negli ultimi sei mesi sono rimasti sostanzialmente stabili con una crescita di appena di mezzo punto. I costi degli affitti, invece, sono aumentati nello stesso periodo del +2,9%. I dati sono stati diffusi da Immobiliare.it. Guardando alle citta’ dell’isola, nel confronto con giugno 2019 solamente a Oristano si registra una flessione dei prezzi delle case in vendita: -2,5% che porta il costo medio a 1.351 euro/mq. Servono circa 100 euro a metro quadro in meno a Nuoro (-0,2%) e Sassari (+0,3%), dove…

Leggi
Attualità 

confronto Italia e Europa: comprare conviene nel 2020?

Si continua a parlare di prezzi delle case e di una ripresa che sembra esserci a tratti considerando i tassi dei mutui molto bassi che spingono molte famiglie a buttarsi sull’acquisto della casa. Come scrive il sito Idealista.it, riportando i dati Eurostat, a livello europeo i prezzi delle case hanno raggiunto un incremento del 4,1% mentre l’Italia non sembra essere in grado di seguire la media europea e si ferma allo +0,4% durante l’ultimo anno. In sintesi, guardando al  secondo trimestre del 2019, i prezzi delle case sono aumentati dell’’1,4%…

Leggi
Mercato immobiliare 

in sicilia frena il mercato immobiliare

Leggera frenata del mercato immobiliare siciliano: i prezzi richiesti per gli immobili in vendita sono in calo anche se quelli degli affitti aumentano. Come rilevato dall’Osservatorio di Immobiliare.it sul secondo semestre 2019, il prezzo medio per comprare casa è diminuito del 2,2%. Bene invece i canoni di locazione che hanno registrato un andamento positivo di un punto percentuale rispetto a giugno 2019 e di oltre due punti rispetto a dicembre 2018 (+2,1%). Secondo la rilevazione dello scorso dicembre, per acquistare casa in Sicilia bisogna mettere in conto una spesa media…

Leggi
Dalle Città 

RIMINI, CONTRIBUTI PER l’AFFITTO

A Rimini, Bellaria Igea Marina e nell’Unione dei Comuni della Valmarecchia parte il bando, con piu’ di mezzo milione di contributi, per sostenere l’affitto. Possono fare domanda, fino al 28 febbraio, i cittadini che hanno un contratto di affitto regolarmente registrato, con un Isee compreso tra 3.000 e 17.154 euro e con un canone di affitto non superiore a 700 euro. Il contributo arriva dal “fondo regionale per l’accesso alle abitazioni in locazione”, per il 2019. Nel territorio verra’ fatta anche una rilevazione del disagio abitativo, con lo scopo di…

Leggi

PLANIMETRIA CATASTALE: COS’E’ E I VANTAGGI DI RICHIEDERLA ONLINE

Il concetto di planimetria catastale è da ricondurre a un disegno tecnico in scala di un determinato tipo di immobile. Un disegno tecnico particolarmente utile per conoscere le informazioni di un immobile di interesse, per visionarne la superficie, la grandezza e la destinazione d’uso, oltre che per individuare altri dati importanti legati a un’unità familiare. Informazioni che devono essere necessariamente conformi alle norme catastali, così da permettere, senza alcuna problematica, la formalizzazione di un regolare contratto di compravendita. Per questo si consiglia di conoscere esattamente di cosa si tratta, la…

Leggi

TORINO, aumentano le OCCUPAZIONI ABUSIVE DI ALLOGGI ATC

Visualizza articolo Cresce l’occupazione abusiva nelle case di proprietà dell’Atc a Torino e provincia. Ad oggi sono 82 gli appartamenti occupati, 74 nel capoluogo piemontese e 8 in comuni dell’hinterland, una cifra  raddoppiata rispetto allo scorso agosto quando erano 40. In particolare, 7 appartamenti sono stati occupati nell’ultima settimana nel quartiere di Mirafiori. Una situazione che preoccupa il presidente dell’Atc, Emilio Bolla, e l’assessore regionale alla Sicurezza, Fabrizio Ricca, che questa mattina hanno incontrato il prefetto di Torino, Claudio Palomba.  “Da quanto abbiamo potuto riscontrare le ultime occupazioni sarebbero state…

Leggi

Contrarre (o surrogare) un mutuo non è mai stato così economico

Da due anni, ormai — scrive il Corriere.it — i tassi legati ai finanziamenti per l’acquisto della prima casa sono incagliati su livelli storicamente bassi. Merito dell’atteggiamento accomodante delle banche centrali che continuano a perseguire una politica monetaria ultra-espansiva. In Europa il tasso ufficiale di riferimento della Bce è a “zero” da marzo 2016, mentre il tasso sui depositi è stato portato a settembre 2019 al -0,50% (è il tasso che le banche devono pagare sui depositi presso la Bce). L’effetto di questa nuova era è ben visibile sui tassi…

Leggi

in 10 anni Prezzi in calo del 33,5%

Negli ultimi dieci anni i prezzi delle case delle grandi città sono diminuiti mediamente del 33,5%. Lo ha rilevato l’Ufficio studi di Tecnocasa, precisando che il periodo considerato comprende anche la lunga fase della crisi immobiliare, iniziata nel 2007. Negli ultimi anni, a cominciare dal 2017, si stanno però registrando i primi segnali positivi. Anche l’ultima rilevazione sulle grandi città, riferita al primo semestre del 2019, conferma un trend positivo dei valori che si attesta al +0,9% rispetto al semestre precedente.Guardando nel dettaglio, Milano è stata la città che ha…

Leggi

quanto rende investire sul mattone

I bassi tassi di interesse, la maggiore fiducia nel real estate, le opportunità che si sono create nel mercato residenziale dall’inizio della crisi riportano l’attenzione sull’immobiliare. E questo ritorno di interesse — scrive Il Sole 24 Ore — non premia solo la prima casa, che resta l’acquisto più importante e più ricercato, ma rispolvera anche le compravendite per investimento. Un tema più complesso perché, se la prima casa deve rispecchiare le nostre necessità e i nostri desideri, l’investimento deve rispondere a una sola regola: rendere. Con quanto si ricava mensilmente dall’affitto…

Leggi

nel lazio il MERCATO IMMOBILIARE si è chiuso nel 2019 CON i PREZZI IN LIEVE CALO

Secondo l’Osservatorio di Immobiliare.it il prezzo medio richiesto sia per le abitazioni in vendita che per quelle in affitto nel Lazio, rispetto a giugno scorso, e’ rimasto pressocche’ invariato (-0,6%). Guardando pero’ al confronto annuale, i trend dei due comparti si differenziano: per quanto riguarda gli immobili in vendita, i prezzi richiesti risultano in calo dell’1,1%, mentre i canoni di locazione crescono di 1,2 punti percentuali. Nelle citta’ della regione, pero’, la situazione non risulta altrettanto stabile. Partendo dal comparto compravendite, tre citta’ risultano totalmente in linea con il trend…

Leggi