Attualità 

Superbonus ammesso per gli immobili in comproprietà: gli emendamenti aprono alla detrazione

I proprietari e comproprietari di immobili non costituti in condominio sono i grandi esclusi dai super bonus al 110%; difatti l’Agenzia delle Entrate — riporta il sito Investireoggi.it — ha espressamente escluso la loro spettanza per gli interventi realizzati sulle parti comuni a due o più unità immobiliari distintamente accatastate di uno stesso edificio. Tuttavia, la situazione potrebbe completamente cambiare in fase di conversione in legge del decreto Agosto. Infatti, con un emendamento ad hoc tale preclusione potrebbe venir meno. A prevedere il Superbonus al 110% è l’art.119 del  decreto legge 34/2020, c.d decreto Rilancio. In generale, gli interventi detraibili al 110% sono quelli di: isolamento termico sugli involucri degli edifici; sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni; sostituzione di impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti; interventi antisismici.

 CONTRATTO COLLETTIVO COLF E BADANTI: CHIEDI CONSIGLIO A EBILCOBA, SOTTOSCRIVI IL NUOVO CONTRATTO NAZIONALE DI LAVORO INSERENDO IL CODICE E1 NEI VERSAMENTI INPS

 

Articoli Correlati

Leave a Comment