Attualità 

BUIA (ANCE): ma il LOCKDOWN HA FERMATO la RIPRESA DEL SETTORE

“Alla fine del 2019 si notava una ripresa, un’effervescenza del mondo immobiliare, con l’aumento dei prezzi e delle transazioni, per cui c’erano buoni auspici per l’anno in corso. Purtroppo il lockdown ha raffreddato questo entusiasmo, infatti abbiamo avuto, nel secondo trimestre dell’anno, un calo delle compravendite del 27%, circa 43mila transazioni in meno”. È quanto afferma all’Adnkronos il presidente dell’Ance Gabriele Buia, commentando la situazione del settore edilizio e immobiliare. “Il lockdown ha modificato anche le idee iniziali degli investitori, degli acquirenti e degli utenti del mercato – aggiunge Buia – si è notato che il mercato residenziale ha manifestato la volontà di ricercare nuove tipologie. In pratica c’è stata una corsa, dopo il primo lockdown, a ricercare unità immobiliari con servizi diversi, alludo alla ricerca di maggiore spazio per le famiglie, perché la chiusura forzata ha fatto sì che ci fosse necessità di maggiori spazi all’esterno per creare una nuova vivibilità che fino a ieri era poco valorizzata, in quanto non c’erano quelle esigenze”.

 PROBLEMI DI CONDOMINIO? L’ARPE LI RISOLVE CON SOLI 8 EURO AL MESE. CONSULENZE TECNICHE-LEGALI-FISCALI GRATUITE PER TUTTO L’ANNO

Articoli Correlati

Leave a Comment