Dalle Città 

BOLOGNA, COMPRAVENDITE diminuite E PREZZI STABILI NEI PRIMI 6 MESI

Calo delle compravendite a Bologna nel primo semestre del 2020. Da giugno in poi il mercato della casa e’ ripartito con quotazioni degli immobili piu’ o meno stabili (-0,3%). Secondo i dati dell’Agenzia delle Entrate, elaborati da Gabetti, in citta’ sono state vendute 2.560 abitazioni nei primi sei mesi dell’anno, il 18,5% in meno rispetto allo stesso periodo del 2019. In merito alle tempistiche di vendita, gli immobili a Bologna restano sul mercato mediamente 4 mesi, con sconti in sede di chiusura delle trattative intorno al 9,3%. Guardando le diverse zone della citta’, il centro storico resta molto richiesto, con una maggiore vivacita’ in termini di compravendite, in un contesto di quotazioni in leggero aumento. Farini risulta tra le zone con le quotazioni piu’ alte: sui 3.900 euro al metro quadrato per l’usato medio in buono stato e sui 4.300 euro al metro quadro in caso di soluzioni signorili, che arrivano fino a 4.770 euro al metro quadrato per il signorile in ottimo stato. Quotazioni in leggero ribasso per la zona di Santo Stefano.

 SOLO CASACONSUM PROTEGGE LA TUA SPESA E LA TUA FAMIGLIA

Articoli Correlati