Attualità 

decreto Milleproroghe: resta il blocco degli sfratti

Retromarcia sul blocco degli sfratti, che resta così com’è fino alla fine di giugno (bocciato anche l’emendamento di FdI). Regge, pur con qualche frizione, la nuova maggioranza alla prova del voto sul decreto Milleproroghe che ha ricevuto l’ok del’aula di Montecitorio per poi passare all’esame del Senato. I ministeri, che pure si stanno ancora riorganizzando, sono scesi in campo negli ultimi giorni: quello della Giustizia ha bloccato l’intesa raggiunta a fatica tra i partiti per mitigare il blocco degli sfratti, su cui l’idea era quella di consentire dal primo aprile il rilascio degli immobili se le morosità degli inquilini erano state certificate prima della pandemia (cioè prima di marzo 2020). Per negozi e attività commerciali a fare da spartiacque ci sarebbero state invece le chiusure anti-Covid. Ma poi si è scelto di avere più tempo per preparare un ordine del giorno che possa guidare il governo nelle prossime settimane verso una soluzione condivisa, da inserire nel primo provvedimento utile. Alla fine, niente di fatto.

 SOLO CASACONSUM PROTEGGE LA TUA SPESA E LA TUA FAMIGLIA

 

Articoli Correlati