Attualità 

Via libera alle assemblee condominiali online, ma con riserva

Dopo l’approvazione definitiva da parte della camera — scrive Italia Oggi — è stata infatti pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 253 del 13 ottobre 2020 la legge di conversione n. 126/2020 del decreto legge n. 104/2020, recante misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell’economia (cosiddetto decreto agosto), entrata in vigore lo scorso 14 ottobre. L’art. 63 della normativa contiene una serie di semplificazioni per lo svolgimento delle assemblee condominiali, proprio a partire dalla possibilità di svolgimento in videoconferenza. Tuttavia, il legittimo entusiasmo per questa importante novità, auspicata da tempo e da più parti, pare destinata a scontrarsi con una serie di difficoltà applicative, in gran parte legate alla non felice formulazione della disposizione legislativa, che potrebbero minarne sul nascere la diffusione. È un vero peccato, perché con l’aggravarsi della situazione sanitaria legata all’epidemia di Covid-19 sta diventando sempre più difficile, soprattutto in alcune aree del paese, procedere allo svolgimento delle riunioni condominiali nelle forme tradizionali, ossia in presenza. Eppure sarebbe sempre più urgente provvedervi, sia perché nella maggior parte dei condomini non è stata svolta ancora nemmeno un’assemblea nel corso del 2020 sia perché gli adempimenti da fronteggiare per gli amministratori cominciano a essere davvero numerosi, a cominciare dall’approvazione dei lavori di efficientamento energetico degli edifici approfittando della corsia preferenziale del cosiddetto superbonus al 110%. Lo svolgimento a distanza delle assemblee potrebbe rappresentare il rimedio ideale per invertire il senso di marcia e recuperare il tempo perso.

 CONTRATTO COLLETTIVO COLF E BADANTI: CHIEDI CONSIGLIO A EBILCOBA, SOTTOSCRIVI IL NUOVO CONTRATTO NAZIONALE DI LAVORO INSERENDO IL CODICE E1 NEI VERSAMENTI INPS

Articoli Correlati

Leave a Comment