Attualità 

MUTUI: AUMENTA l’IMPORTO MEDIO RICHIESTO (131.783 EURO)

L’attività sul mercato immobiliare non si è fermata durante il periodo delle vacanze estive. Anzi, a settembre, con il ritorno delle banche a pieno regime, ha avuto un nuovo impulso. A dirlo l’ultimo Osservatorio MutuiOnline.it. Nel mese di settembre registra un lieve incremento dell’importo medio richiesto dai mutuatari: salito a 131.783 euro, in rialzo dello 0,5% dai 131.166 di media del secondo trimestre di quest’anno. Anche se resta distante il picco record (138.516 euro) raggiunto nel secondo trimestre 2019, si tratta comunque del primo aumento dopo ben tre trimestri consecutivi in costante ribasso. Incoraggiante il trend rispetto al 2019 emerge, infatti, che il dato segnato in questa prima parte dell’anno dall’importo medio delle richieste di mutui è inferiore dell’1,3% (131.811 euro la media tra gennaio e settembre) rispetto a quanto registrato nell’intero 2019. Una performance che può essere comunque ritenuta incoraggiante, tenuto conto che lo scorso anno il mercato ha avuto due fattori a suo favore non di poco conto. Il primo è sicuramente il fatto che non è stato funestato da alcuna pandemia, né dalle ripercussioni che questa ha avuto sulla redditività delle famiglie. Il secondo elemento è stata la caduta ai minimi storici dei tassi di interesse. Alla base delle richieste di finanziamento per l’acquisto di case c’è proprio l’andamento favorevole dei tassi di interesse che, dopo un estemporaneo e limitato sprint in agosto, hanno ripreso la strada del ribasso sino ad appoggiarsi sui nuovi minimi assoluti.

 COLF E BADANTI: EBILCOBA TI ASSISTE, TI RIMBORSA LA MALATTIA E TI TUTELA IN TUTTE LE VERTENZE DI LAVORO. SOTTOSCRIVI IL NUOVO CONTRATTO NAZIONALE DI LAVORO INSERENDO IL CODICE E1 NEI VERSAMENTI INPS

 

Articoli Correlati

Leave a Comment