FIRENZE, SI RINNOVA LA CONVENZIONE TRA COMUNE E “AUSER ABITARE SOLIDALE”

Si rinnova per altri tre anni la  convenzione tra Comune di Firenze e Auser Abitare Solidale,  l’associazione fiorentina che da 11 anni, prima in Italia, promuove  modelli innovativi di abitare condiviso e collaborativo in risposta  alla fragilità alloggiativa. ”La povertà abitativa – ha detto il  coordinatore di Auser Abitare Solidale Gabriele Danesi – rappresenta  un fenomeno in continua evoluzione, poliedrico e trasversale. Per  questo non più affrontabile ricorrendo alle sole risposte pubbliche  tradizionali come l’Erp o i sistemi di accoglienza.” E infatti in questi 11 anni, a fronte di questa situazione di disagio  abitativo, e attraverso metodi e processi sperimentati nel tempo, in  collaborazione con i servizi sociali del Comune di Firenze, Auser  Abitare Solidale ha sviluppato risposte innovative alla fragilità  abitativa, basate sulla condivisione solidale di alloggi per lo più di proprietà di anziani soli. E ad oggi sono ben 341 le coabitazioni attivate – per 713 utenti  coinvolti – tutte fondate su principi mutualistici e supportate da una giovanissima equipe multidisciplinare (12 operatori professionali e  una trentina di volontari), con l’utilizzo di specifici strumenti di  gestione che garantiscono un duplice livello di risultato: prevenzione della solitudine e della perdita di autosufficienza dell’anziano da un lato, concreta risposta al disagio abitativo dall’altro.

 PROBLEMI DI CONDOMINIO? L’ARPE LI RISOLVE CON SOLI 8 EURO AL MESE. CONSULENZE TECNICHE-LEGALI-FISCALI GRATUITE PER TUTTO L’ANNO

 

Altri Articoli