Sarà più facile vendere le case donate

I terzi compratori non rischieranno di dover restituire l’immobile a familiari danneggiati dalla donazione (cosiddetta lesione della quota di legittima). È quanto prevedono concordemente sia un emendamento, approvato dalla quinta commissione della Camera al disegno di legge di Bilancio per il 2019, sia il testo del decreto legge in materia di semplificazione e sostegno allo sviluppo all’esame del Consiglio dei Ministri, secondo quanto scrive Italia Oggi. Per effetto delle modifiche in itinere la riduzione della donazione, salvi gli effetti della domanda della trascrizione della relativa domanda, non pregiudicherà i diritti dei terzi ai quali il donatario abbia venduto gli immobili donati, fermo l’obbligo di quest’ultimo di compensare in denaro i legittimari ai fini dell’integrazione della quota riservata. In caso, tuttavia, di insolvenza del donatario, la compensazione in denaro dovrà essere fatta dall’avente causa a titolo gratuito, nei limiti del vantaggio conseguito. (riformulazione dell’articolo 563 del codice civile). Nella disposizione citata non si fa più menzione del termine ventennale, che doveva trascorrere per considerare l’acquisto ormai al riparo da richieste di restituzione.

 PORTIERCASSA RIMBORSA LA MALATTIA DEL PORTIERE E OFFRE

  • Rimborso Spese Mediche
  • Contributo per Coniuge e/o Figlio diversamente abile
  • Contributo Iscrizione1° Anno Università
  • Contributo Conseguimento Diploma Scuola Media Superiore
  • Contributo decesso del portiere
  • Contributo Nascita Figlio

 

Altri Articoli